La casa è oggi il posto preferito dagli italiani per consumare dalla colazione all’aperitivo

E’ food delivery mania, mangiare a casa propria è il nuovo must.

Dopo gli anni della Dolce Vita, della Milano da bere, degli Apericena, dopo i tanto discussi Spritz in Piazza o per strada il nuovo vero incontenibile trend degli italiani è la consegna a domicilio persino del caffè!
Servi il tuo cliente a casa, ecco il segreto del successo!

Credevo che gli americani con i loro servizi dedicati solo alla consegna dei caffè gourmet fossero eccentrici maniaci, che per amore della tecnologia e per la più prosaica vastità degli States facessero un utilizzo un tantino eccessivo delle consegne a casa, ma, povera me, mi sbagliavo di grosso: i veri molluschi da appartamento, quelli che consumano tutto a casa siamo proprio noi. Gli italiani sono in vetta alle classifiche europee per l’uso di servizi consegna pasti e, udite udite, colazioni a casa.

A Bari spingono falafel, kebab e patatine fritte. A Firenze la pizza ma con salame piccante e con salsiccia. A Roma resistono i grandi classici: supplì, pizza margherita e patate. A Torino stuzzicano le alette di pollo piccanti mentre a Milano trionfa il kebab in modalità panino e piadina. Sono solo alcuni dei cibi preferiti dagli italiani a domicilio. A diffondere i dati è HelloFood, la piattaforma online di ordinazioni nata come evoluzione di PizzaBo.it, una delle startup universitarie più chiacchierate degli ultimi anni. Dalla pizza al sushi, dalla piadina all’hamburger, su HelloFood si scova di tutto, pietanze bio e vegan incluse.

Dopo la exit record da 55 milioni di euro firmata dal gruppo tedesco Rocket Internet la startup bolognese ha infatti cambiato nome e si è rifatta il look, puntando con decisione alla leadership italiana e allargando dunque la propria presenza nazionale. In pochi mesi ha toccato 120mila utenti registrati e 21 città servite insieme a molti comuni di minori dimensioni, da Bologna a Padova passando per Verona, Bari, Palermo, Firenze Roma e Napoli fra le altre. Tra le cucine più richieste subito dopo quella tradizionale italiana – comunque al primo posto con un solido 43% degli ordini effettuati – si posizionano quella mediorientale (29%), quella asiatica (25%) e quella greca, al quarto posto con appena il 3% delle preferenze totali. In testa ai piatti più richiesti c’è ovviamente la pizza, con il 39% degli ordini, nello specifico l’evergreen margherita.

Ma la vera novità è sicuramente la colazione a casa, con appetitaly. com è possibile ricevere a domicilio ben sei o meglio sette, se includiamo la new entry gluten free, tipi di colazione a domicilio, dal formato per single a quello per coppie di sposi, passando per la “colazione ricca”, box che contiene rispettivamente: cappuccino, caffè, succo di frutta, dessert artigianali di pasta frolla, dessert artigianali di pasta di mandorle, barrette ai cereali e biscotti dietetici, croissant, fette biscottate tostate, confezione di cioccolatini, confezione di cereali mini, marmellata, nutella, miele da spalmare e pergamena “Dolce Pensiero”. Il tutto a 55 euro, ma cosa non di fa per augurare un dolce risveglio alla nostra amata/o!

Oltre alla colazione in sette varianti è possibile ricevere il tea-time box, il brunch e la colazione per eventi speciali, insomma è possibile risvegliare compagni e compagne dormiglioni con una scatola per la festa della mamma, per la festa del papà o per San valentino, Natale, Pasqua e chi più ne ha, più ne metta.

Il caffè è presente in tutti i doni ed è uno dei must richiesti sia nella consegne di cibo a domicilio che nella consegna delle scatole da colazione, ovviamente!
Unica nota dolente si tratta di caffè liofilizzato!

Il successo di queste iniziative è segno di pigrizia o della classica arte tutta italiana di sapersi godere la vita? Sarà, però a me il profumo…il rumorino ( ahh! quel rumorino!) della moka al mattino non lo toglie nessuno.